Questo blog è stato costruito da Paolo Colombo su piattaforma WIX

Puoi seguirmi anche su:

Post più recenti
Credit
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
Please reload

Per favore non chiamateli "PEZZI di PLASTICA"

25/5/2017

Molte volte nel corso degli anni è capitato di sentirmi dire:" Ma come fa un pezzo di plastica a costare così tanto?

Il pezzo di plastica in oggetto naturalmente era un occhiale, e ogni volta che ho sentito questa frase per me è stata una pugnalata al cuore.

 

Partirò da questo assunto:  la "plastica" non è tutta uguale.

 

Esistono diversi materiali plastici per la produzione degli occhiali, tra questi il migliore è l'acetato di cellulosa. Qualche  produttore si offenderà, ma per me non esistono altri materiali.

 

A loro volta gli acetati non sono tutti uguali, alcuni sono prodotti partendo dalla cellulosa ottenuta dal cotone, altri meno pregiati dalla cellulosa derivata dalla polpa di legno.

L'acetato di cellulosa quindi, a differenza delle altre materia plastiche, non deriva dal petrolio, ma da fibre vegetali, quindi deriva da fonti rinnovabili ed è più green delle altre plastiche.

 

Non Ti fa un altro effetto pensare che il tuo paio di occhiali derivi dalle piante?

 

All'inizio l'acetato di cellulosa veniva utilizzato per riprodurre materiali naturali come il  corno, il legno, la tartaruga ad un prezzo più accessibile, in seguito ha assunto un'identità propria fatta di mille combinazioni di colore, motivi unici, stupende trasparenze.

 

Cos'altro ha di speciale l'acetato di cellulosa? E' resistente, leggero, flessibile e soprattutto ipolallergenico, per questo è considerato il materiale di eccellenza per la produzione di occhiali.

 

L'Italia ha una lunga e importante tradizione nella produzione sia dei semilavorati in acetato che degli occhiali, anche se ahimè negli ultimi anni...di questo parlerò in un'altra occasione!

 

Questo materiale plasmato dalle sapienti mani di grandi "Occhialai" come Alain Mikli, ha dato e dà vita a creazioni uniche ed eccezionali, delle vere e proprie opere d'arte come quelle che puoi vedere qui sotto.

Come puoi chiamarli ancora "PEZZI DI PLASTICA" ?

 

Per ora devi accontentarti di quello che ti ho raccontato in questo articolo.

Prossimamente ti spiegherò le fasi di produzione di un occhiale in acetato per farti capire quanto lavoro e quanta passione ci sono dietro questo "PEZZO di PLASTICA".

 

Stay Tuned!

 

 

Please reload

Leggi gli articoli più recenti:
Articoli più recenti
Please reload

Cerca per TAG